villaabacus

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Archivio gare 2019 Articoli Gare Pioggia e vento a Melissano

Pioggia e vento a Melissano

E-mail Stampa PDF

melissanoCome ampiamente preventivato dalle previsioni meteo la pioggia e il forte vento di scirocco hanno accompagnato i circa 600 coraggiosi che si sono cimentati nella IV tappa del Salento Tour che si è svolta domenica 12 maggio a Melissano.

Il X Trofeo “Podistica Unione dei Comuni”, memorial Antonio Napoli e Francesco Brandolino, è stato sapientemente organizzato dalla ASD P.U.C. Salento che ha perfettamente presidiato il percorso di 9,5 chilometri sia nei tratti urbani che nei tratti extra urbani.

Vento e cielo plumbeo hanno accolto in piazza San Francesco gli atleti che gia’ dalle 8.30 hanno iniziato i soliti rituali fatti di saluti, foto, ritiro pettorali e timidi accenni di riscaldamento. Il rischio pioggia e i festeggiamenti di poche ora prima per la promozione del Lecce in serie A hanno tenuto banco nelle chiacchiere del pregara almeno fino a quando, verso le 9.10, la pioggia tanto temuta ha iniziato a cadere con insistenza facendo intendere che avrebbe fatto da cornice all’evento.

I piu’ decisi hanno mantenuto la canotta d’ordinanza, molti hanno fatto invece ricorso a cappellini e giacche antipioggia che hanno disegnato una griglia di partenza dal sapore decisamente invernale a dispetto del calendario.

Alle 9.30 puntualissimo lo start ha messo in moto il plotone che, per i primi 3 chilometri, ha corso all’interno di Melissano per poi intraprendere un tratto extraurbano (di 4 chilometri e mezzo) molto filante ma anche per lunghi tratti esposto al fastidioso vento di scirocco. Il tratto finale di circa 2 chilometri ha riportato gli atleti a correre piu’ protetti nell’abitato fino all’agognato striscione di arrivo.

Dei 639 iscritti solo 544 hanno potuto indossare la bellissima medaglia riservata ai finisher. Gianpiero Bianco (Running Team D’Angela – 33’30”) e’ stato il vincitore di giornata precedendo Daniele Leggio (Asd Tre Casali – 34’18”) e Emanuele Cianci (Otranto 800 – 35’11”). In campo femminile ha prevalso Anna Solazzo (Salento is running – 39’12”) davanti a Pamela Greco (Saracenatletica – 39’47”) e Stefania Zilli (Asd Tre Casali – 41’20”).

La pattuglia abacussiana si e’ presentata all’appuntamento a ranghi ridotti con solamente 34 iscritti (solo pochi anni fa sarebbero stati dei numeri inimmaginabili) che si sono ulteriormente ridotti a causa dei forfait di Arsenio Romano e Cosimo Scalinci.

L’imminente Passatore non ha intimidito il nostro Max Greco (35’18”) che ha sontuosamente concluso in quinta posizione assoluta e primo di categoria. Zakariyaa Fessail (37’36”) non e’ stato da meno riportando anche lui il primo posto di categoria e anticipando il solito e solido Angelo Trevisi (37’36”). Poco distante Luigi Zaurito (38’16”) alle prese con un laccio dispettoso e con un post gara che lo ha letteralmente lasciato senza fiato. Pasquale Tondo (39’07”) ha concluso quarto di categoria con il solito imperioso sprint finale.

L’ottimo Diego Musaro’ (40’35”) apre il gruppetto di altri 5 abacussiani seguito dalla coppia ultras Umberto Cantele e Massimiliano Palazzo (41’02” per entrambi) di poco in anticipo su un volitivo Luciano Guerrieri (41’13”) seguito da un attento Massimo Caragiuli (42’04”) che forse sta imparando a dosare le energie evitando partenze scriteriate.

Alessandro Pinna (43’15”) ha corso in zona confort cosi’ some Massimo Cremis (45’29”).

Prestazione di rilievo per Giuseppe Chirizzi (46’32”) e Salvatore Labriola (46’53”) quinto di categoria e anche lui prossimo al suo terzo Passatore. A braccetto seguono Rossano Mazzotta (47’15”) e Antonio Guerrieri (47’16”) per cui vale l’esatto contrario di quanto detto in precedenza in materia di partenze scriteriate. Il presidentissimo Giovanni Dell’Atti (48’02”) corre del suo dopo aver fornito cappelli con visiera nell’imminenza dello start a piu’ di qualche compagno di squadra.

Rosy Scalinci (50’20”) fa sua la prima posizione tra le donne abacussiane davanti a Selika Epifani (52’23”) imbacuccata all’inverosimile, per entrambe un significativo quinto posto di categoria. Andrea Metrangolo (52’46”) corre coperto grazie a una considerevole termica color tortora e precede Sabina Conte (54’00”) autrice di una buona prova.

Cinzia Miccoli (55’48”) anticipa la strana coppia Alessio Imperiale e Mauro Ciccarese (56’15”) con quest’ultimo “vincolato” dalle precise indicazioni di coach Marinaci che, anche se non presente fisicamente lungo il percorso, siamo sicuri avra’ controllato la traccia Garmin del suo protetto anche lui pronto ormai per la 100 chilometri piu’ famosa del mondo. Anche Daniela Perrone e Luigi Miccoli (57’57”) chiudono a braccetto tagliando insieme il traguardo e festeggiando per l’ennesimo primo posto di categoria del nostro grande Gigi.

Anche Federica Perrone (58’38”), Lombardo Grazia (59’05”) e Marta Miglietta (59’39”) partecipano al contest “imbacuccatissime a Melissano” anticipando Rosalba Lombardo (1h00’19”), Carla D’Elia (1h01’12”) e Anna Baldassarre (1h06’39”).

Il prossimo appuntamento con il Salento Tour sara’ il 26 maggio per la V tappa che si correra’ a Trepuzzi sul percorso della salute. L’augurio e’ che comunioni, infortuni e impegni vari permettendo si riesca a schierare ai nastri di partenza una pattuglia piu’ numerosa possibile in modo da recuperare un po’ del terreno perso nelle ultime due tappe. 

Classifica

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Maggio 2019 19:40