villaabacus

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Archivio gare 2018 Gare su strada A SAN DONACI SI CORRE CON IL CUORE

A SAN DONACI SI CORRE CON IL CUORE

E-mail Stampa PDF

sandonaciGiovedi 5 luglio si è svolta a San Donaci la 6^ edizione della gara di solidarietà AVIS & UNITALSI CORRERE INSIEME PER DONARE OLTRE IL CUORE, gara provinciale valida come 2^ tappa Sulle vie di Brento, organizzata dalla ASD Atletica Carovigno in collaborazione con il comune di San Donaci e con le due associazioni di volontariato  AVIS & UNITALSI.

Partenza ritardata di quasi un’ora per dare l’ultimo saluto ad Angelo Sturdà, o meglio il Signor Gargantù come è stato salutato sui social.  Un lutto collettivo  che ha commosso molto e lasciato sbigottiti  i  250 podisti arrivati da tutte le province pugliesi, un po’ per la mancata compostezza dell’abbigliamento e un po’ per l’aura triste che aveva coperto l’intera piazza. Tanti, con gli occhi velati,  hanno scoperto che si trattava del proprietario del noto pub dalle atmosfere medievali, che ha fatto storia  nel territorio salentino e non, solo attraverso la foto, circondata dai girasoli. E gli stessi hanno pensato che sarebbe stato opportuno rimandare la manifestazione in segno di rispetto.  Forse sarebbe stato più  ragionevole anticipare di un’ora gli estremi onori perché non si può correre con la tristezza nel cuore, il groppone in gola e gli occhi lucidi. Ma  le melodie che hanno salutato per l’ultima volta il nostro concittadino e  che tanto amava suonarle,  hanno fatto stemperare un po’ la tristezza con la consapevolezza che … the show must go on.  

Percorso veloce di 7 km con breve tratto cittadino, passaggio dalla piazza e strade extraurbane. Più veloce di tutti una giovanissima promessa venuta da Cisternino, Giovanni Susca (ATL Amatori Cisternino), seguito da Andrea Petarra e Paolo Triarico entrambi dell’ASD Apuliathletica. La prima donna, Maria Madaghele, (Olimpo Latiano)  ha strappato la vittoria a Roberta Lanzillotti (ASD Atletica Carovigno) nell’ultimissimo tratto finale, terza  donna  Viviana Verri (GPDM Lecce).

34 gli abacussiani presenti a San Donaci, primo tra tutti Massimiliano Greco, 5° assoluto e 2° di categoria, seguito da Angelo Trevisi, 3° di categoria,  Luigino Lolli, Tondo Pasquale, 2° di categoria, il giovanissimo Zakariyaa Fessail, 3° di categoria;  Arturo Fedele, soddisfatto per essere arrivato al traguardo prima del nostro campione Antonio Zanco,   Davide Miccoli,  Giovanni Cairo, Fabrizio Dell’Anna, Alessandro Pinna, Andrea Cacciatore, Antonio Zanco, super abbronzato e soprattutto senza allenamenti non ha deluso nessuno, 1° di categoria; Vincenzo Bagnardi, passando vicino casa ha salutato Fedez, il suo labrador,    Massimo Cremis, Selika Epifani accompagnata dal fratello/coach Roberto, ha seguito km dopo km tutti i suggerimenti, ha abbassato di molti secondi la media  ed è arrivata al traguardo sfinita ma profondamente soddisfatta. Roberto ha indossato la divisa abacussiana, ancora inamidata da tanti successi, dopo quattro mesi anche per onorare il suo paese, sicuramente molti si  aspettavano di vederlo veloce come il vento e soprattutto tra i primi. Ce lo auguriamo tutti non ci resta che sperare. Dopo i fratelli Epifani gli altri compagni di squadra: Angela Marinaci, Andrea Metrangolo, Mino Visconti,  Alessia Palma, 1^ di categoria,   Rosy Scalinci, Gaspare Bilardello,  Cinzia Miccoli, Giovanni Dell’Atti, Cristian Ala, Emanuela Rubino, Daniela Perrone, Stefania Fiore,   Federica Perrone, Stefania Masi, Grazia Lombardo, Rosalba Lombardo, 2^ di categoria, Chiara Carlucci Fortunato, 2^ di categoria e Irene Valletta. Arsenio ritiratosi al 4° km per dolori intercostali,  ha aspettato la sua dolce metà, Irene, per proseguire insieme ma strada facendo ha preferito fermarsi. L’Abacus torna a casa con ben 7 podi, ma quello più importante è stato il primo posto di società, ritirato da Claudio Lombardo, il figlioletto Riccardo era felicissimo nell’innalzare la coppa.

Se la manifestazione è riuscita lo si deve soprattutto alla tenacia di Giuseppe Baldassarre che ha creduto fermamente nella corsa, per tanti motivi la manifestazione è stata rimandata più volte ma quando si crede in qualcosa al “traguardo” si arriva sempre. Bravo Giuseppe.   Un grosso aiuto è stato dato dal nostro tuttofare  Davide Miccoli, mentre  Enzo Leo non ha partecipato solo perchè si è sacrificato per ristorare tutti.  Unica nota stonata delle premiazioni è stato l’assalto delle tante, anzi troppe e soprattutto  fameliche zanzare che hanno tormentato tutti, “ l’Avis ha assoldato le zanzare” ha simpaticamente detto lo speaker Michele Cuoco. Un applauso va all’Unitalsi e all’Avis di San Donaci per l’ottimo ristoro finale. Finalmente a San Donaci si torna a correre…con il cuore.

Classifica

Ultimo aggiornamento Lunedì 09 Luglio 2018 19:32