villaabacus

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Archivio gare 2018 Gare su strada Maglie: Sesta Tappa del Salento Tour

Maglie: Sesta Tappa del Salento Tour

E-mail Stampa PDF

maglie Dove eravamo rimasti?”, prendo in prestito la storica frase di quel galantuomo che e’ stato Enzo Tortora per raccontare della gara di domenica 10 giugno che ha segnato, dopo un infortunio durato troppo tempo, il mio personale ritorno in gruppo e al sano piacere di correre con tanti amici e scambiare le solite batture nel pre e nel post gara.

La VII edizione della Stracittadina Magliese e’ stata egregiamente organizzata dalla locale compagine sportiva, la Podistica Magliese. La gara, valevole come sesta tappa del circuito Salento Tour, ha registrato oltre 750 atleti iscritti a cui vanno sommati gli atleti delle categorie giovanili e gli appassionati della camminata sportiva non competitiva.

Il ricco programma del pomeriggio magliese ha infatti avuto inizio con le batterie dei piu’ piccoli che sin dalle 17 hanno iniziato a correre nel cuore del centro storico della cittadina. Cosi’, mentre il popolo dei “grandi” dava corso alle rituali operazioni di ritiro dei pacchi gara e dei pettorali, i piu’ piccini ci deliziavano con il loro incedere affannoso e scalmanato, vera essenza dello sport puro e senza alcuna malizia.

La partenza della camminata non competitiva ha preceduto di pochi minuti lo start della gara che e’ avvenuto puntualissimo alle 18.30. Il percorso di 9 chilometri si e’ dipanato interamente nel cuore di Maglie ed ha portato gli atleti a transitare sul traguardo dopo un primo giro di circa due chilometri per poi percorrere, nei rimanenti sette chilometri, le bellissime strade di Maglie che ci hanno condotto nello splendore di piazza Capece per l’agognato striscione d’arrivo.

Giammarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) ha tagliato per primo il traguardo in 29’45” precedendo Mario Scrimieri (La Mandra Calimera – 29’52”) e Emanuele Capasa (Atl. Amatori Corigliano – 29’55”). In campo femminile ha trionfato Emanuela Gemma (A.s.d. Tre Casali – 35’37”) seguita da Sara Grasso (A.s. Podistica Parabita – 36’21”) e da Daniela Hajnal (A.s.d. Vini Fantini – 36’50”).

Un Abacus con alcune assenze di troppo ha portato comunque al traguardo 29 atleti.

Brilla come sempre il super Max Greco, primo dei nostri al traguardo e diciannovesimo assoluto in 33’03”. Dietro di lui i solidissimi Stefano Bardi (34’53”) e Angelo Trevisi (35’42”) che precedono la grande rivelazione di giornata, Zakariyaa Fessail che, in 37’30”, porta a casa un meritatissimo primo posto di categoria, bravo campione!

Sfiora il podio il nostro capitano Pasquale Tondo (37’35”) che anticipa il “guerriero” Luciano Guerrieri in crescendo di condizione (38’12”). Fabrizio Dell’Anna (39’42”) corre del suo passo e apre la strada al Maestro Antonio Zanco, primo di categoria in 40’10”, e al suo eterno amico/rivale Arturo Fedele che lo segue ormai come un’ombra (40’10’). A una manciata di secondi segue il coriaceo Fernando Spagnolo (40’25”).

A questo punto nella graduatoria sociale e’ il turno del vostro cronista di giornata. Emozionato come se fosse la prima gara ho tagliato il traguardo distrutto ma felice come poche altre volte. Il tempo (42’05”) conta relativamente, era importante ritornare con gli amici di sempre a divertirsi e chiudere definitivamente la parentesi sfortunata che per 6 mesi mi ha tenuto ai margini.

Bene ha fatto Massimo Cremis (42’20”) mentre ha pagato dazio Davide Miccoli (42’35”) cui non hanno giovato le ore trascorse in mattinata a lavorare in campagna. Rossano Mazzotta (44’44”) ha fatto gara insieme al festeggiato di giornata, il nostro amato RM Antonio Guerrieri (44’50”). Il buon Tonio (auguri ancora per i tuoi primi 42 anni…..42, che numero magico per chi corre!), reduce da qualche prestazione sottotono, si e’ regalato la soddisfazione di rimettere le cose a posto con Cristian Ala (46’03”) ed ha anticipato anche la coppia Cosimo Scalinci (45’46”) – Giovanni Dell’Atti (45’54”) giunti a pochi secondi l’uno dall’atro.

La sempre energica Rosy Scalinci (46’29”) e’ la prima delle donne abacussiane, dopo di lei il nostro gigante Andrea Metrangolo (46’38”) e Selika Epifani (46’58”).

Buona prova per Cinzia Miccoli (48’34”) che precede Emanuela Rubino (50’44”), Daniela Perrone (51’54”), Masi Stefania (52’52”), Perrone Federica (52’59”), Marta Miglietta (54’52”), Carla D’Elia (56’50”) e Anna Baldassarre (1h06’52”).

Prima di chiudere permettetemi un doveroso ringraziamento a chi ci accompagna, ci incita, ci fotografa e si offre per custodire le chiavi della nostra macchina (il mio grazie personale va a Tiziana); senza il vostro supporto le nostre piccole imprese sarebbero sicuramente meno divertenti.

Classifica


Ultimo aggiornamento Mercoledì 13 Giugno 2018 13:28